La logopedia è la specializzazione sanitaria che si occupa della prevenzione e del trattamento riabilitativo dei disturbi del linguaggio, della comunicazione, della funzione orale e della deglutizione in età evolutiva, adulta e geriatrica.

Il logopedista è lo specialista del linguaggio, che si occupa della prevenzione, della valutazione e del trattamento delle patologie della voce, del linguaggio sia orale che scritto e, inoltre, degli handicap della comunicazione, in età evolutiva e non.

L’attività del logopedista è volta all’educazione e alla rieducazione di tutte le patologie che provocano disturbi di carattere linguistico-cognitivo quali anomalie nell’articolazione della voce, disturbi della fonazione, della deglutizione, della fluenza verbale, afasie, sordità sensoriali, disturbi dell’apprendimento, ritardi di linguaggio nonché turbe del comportamento sociale.

I disturbi oggetto d’intervento del logopedista sono principalmente i seguenti: dislessia, afasia, disprassia, disgrafia, discalculia, dislalia, disortografia, disfasia, disfonia, afonia, difficoltà di apprendimento, disfemia, deglutizione atipica e balbuzie.

Una delle branche di maggior interesse della logopedia è quella infantile. Le principali manifestazioni che possono richiedere l’intervento del logopedista infantile sono la ritardata o deviata acquisizione dell’abilità di produzione dei suoni verbali con conseguente difficoltà nell’efficacia comunicativa; il livello inappropriato per l’età mentale della capacità di esprimersi tramite il linguaggio; la comprensione del linguaggio è incoerente con l’età cronologica.